alpe della luna

Le grandi escursioni

Tour della Valmarecchia:
I sette comuni

Descrizione: partiremo dal Comune di Novafeltria ed in 5 giorni, facendo tappa nei sette comuni di Novafletria, San Leo, Maiolo, Pennabilli, Casteldelci, S. Agata Feltria e Talamello, percorreremo un anello escursionistico di grande interesse naturalistico, storico,antropologico nonché gastronomico. Una grande escursione sempre in sentieri di sicura suggestione!

Punto di Partenza: Novafeltria
Punto di Arrivo: Novafeltria
Tempi di Percorrenza: 5 giorni
Difficoltà: medio - alta

Il sentiero Bonromeo:
da Rimini a Sansepolcro

Non è un caso se un notaio riminese dei primi del duecento si chiamava Bonromeo: un nome o un soprannome inaugurale di pellegrino per Roma.
Descrizione: Roma, assieme a Gerusalemme ed a Santiago di Compostela, è sempre stata una delle mete più ambite dai Pellegrini cristiani di tutti i tempi. Il tratto appenninico che andava da San Sepolcro fino a Rimini risultava, pur non essendo l'unico, uno dei più importanti e frequentati dai pellegrini che, provenienti dall'Europa centro-orientale, si dirigevano a Roma. Ai punti terminali di questo tratto c'erano due abbazie: quella di San Gaudenzio, appena fuori dalle mura di Rimini e quella di San Sepolcro. Nel punto intermedio c'era l'abbazia del Sasso Simone che rappresentava un punto di riferimento visibile da tutte le direzioni.
Possiamo dunque ancora oggi rivivere le sensazioni dei pellegrini cristiani ripercorrendo sentieri ancora al giorno d'oggi ricchi di suggestioni naturalistiche e storiche. L'itinerario, nel primo tratto di 20 Km che va da Rimini fino a Montegiardino, risulta poco interessante in quanto si snoda su strade asfaltate. Proseguendo lasceremo definitivamente l'asfalto e percorreremo sentieri che non vi deluderanno!

Durante il percorso incontreremo:

la località Taverna da cui si saliva al castello detto Roma dei Corvi. Più in alto c'era il castello di monte Bono. Queste fortificazioni oggi non ci sono più, ma il paesaggio dei monti è uguale a otto secoli fa.

Montecerignone dove di trovava una chiesa dedicata a Santa Croce, dell'Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro. Più a monte c'era il convento di Francescano della Faggiola.

Ponte Cappuccini dove si trovava l'ospedale di San Lazzaro che dava ricovero ai pellegrini medievali. Agli inizi del '500 su quell'area è sorto il convento dei frati cappuccini che ha dato il nome alla località.

La vallata pianeggiante di Carpegna che rappresenta la metà del percorso. Ancora oggi un tratto a monte del paese si chiama "Via Piana".

Il Sasso Simone, dove sorgeva nel Medioevo un'abbazia Benedettina di San Michele Arcangelo. I Sassi di Simone e Simoncello visibili da ogni parte rappresentavano per i viandanti punti di riferimento inconfondibili per il passaggio, la sosta ed il ricovero notturno.

La strada di crinale che unisce il Sasso Simone e San Sepolcro è un tracciato a tutt'oggi transitabile a piedi o a cavallo che si sviluppa ad una quota di 1000 m con piccole variazioni. Sulla carta antica la prima località che si incontra è "Petra" l'attuale Petrella Massana. Si lascia a sinistra Sestino, poi si incontra il ritrovato sito del castello di Lucemburgo, sorto in onore dell'imperatore Arrigo VII, per opera di Uguccione della Faggiola signore di queste terre. I resti delle costruzioni sono riapparsi nei pressi del Passo di San Cristoforo. Di lontano si vede il Sasso Aguzzo: vicino c'era il Poggio della Regina (quale regina passo di qui?). Poco più avanti la carta indica che la strada passava per Montelabreve (cioè Monte della Via Breve), per scavalcare l'Appennino e scendere verso l'Eremo di Monte Casale.

L'Eremo di Monte Casale che un tempo era il convento più frequentato dai viandanti che percorrevano l'unica strada che collegava il Tirreno all'Adriatico. Fu uno dei primi conventi fondati da San Francesco ed oggi è un eremo stupendo tagliato fuori dalla moderna viabilità.

Punto di Partenza: Rimini
Punto di Arrivo: San Sepolcro
Lunghezza: 90 Km circa
Tempi di Percorrenza: 4 giorni
Difficoltà: medio - alta

San Francesco pellegrino:
da San Leo a La Verna

"L'anno di nostra salute 1213 avendo il Padre S. Francesco di già fondato il suo Ordina in altissima povertà e umiltà …………. Partì da Santa Maria degli Angeli con un compagno, inviandosi verso Morocco, per annunziare a quei popoli Maomettani la Fede di Gesù Cristo ……. Viaggiando dunque il Santo con sì acceso fervore ed operando meravigli da per tutto con l'infocata sua predicazione, passò da Monte Casale, ove convertì tre Ladroni, e valicanto il giogo dell'Appennino, incamminassi per la Valle Mareciana, ed entrò in Monte Feltro. Passando presso il Castello, ora Città di San Leo, sentì il suono di Trombe e Tamburi ……………Onde il Santo per essere meglio da tutti udito ed intesso, salì sopra d'un picciolo muro vicino alla strada, ed incominciò ferventemente a predicare………Fra gli altri restò specialmente commosso il conte Orlando, e pieno d'una santa allegrezza per aver veduto, e udito S. Francesco corse tosto ad accoglierlo colle braccia aperte…….. verso il fine del ragionamento (il conte Orlando) gli offerse il Monte dell'Alvernia dicendo: "Padre, io ho in Toscana un monte solitario, atto alla contemplazione, se vi piacesse abitarlo, volentieri ve ne farei un dono per amor di Dio."
Compendio Storico Religioso del Sacro Monte dell'Alvernia - 1856

Questa linea spirituale che congiunge la città di San Leo al Monte della Verna la potremo ripercorrere a piedi lungo sentieri immersi nella natura ed attraversando paesi e piccoli borghi pieni di storia.
Partendo dal Convento Francescano di Sant'Igne presso San Leo, arriveremo al Sacro Convento della Verna passando per il Monte Carpegna, il Sasso Simone, Badia Tedalda, il Valico di Viamaggio e Pieve Santo Stefano. Un escursione dove natura e spiritualità si uniscono!

Punto di Partenza: San Leo - Convento di Sant'Igne
Punto di Arrivo: Santuario della Verna
Tempi di Percorrenza: 5 giorni
Difficoltà: medio - alta

Sentiero Italia nella provincia di Pesaro e Urbino

Descrizione: S.I. MONTE FUMAIOLO – ISOLA FOSSARA
Questo itinerario si sviluppa nella provincia di Pesaro e Urbino da Monte Fumaiolo ad Isola Fossara, lungo la dorsale appenninica Tosco / Umbro/ Marchigiana.
Le Comunità Montane interessate sono le sei della provincia di Pesaro Urbino

Punto di Partenza: Monte Fumaiolo  (Toscana)
Punto di Arrivo: Isola Fossara  (Umbria)
Tempi di Percorrenza: 5 giorni
Lunghezza: 90 Km
Difficoltà: medio

Calendario escursioni

Non sono programmate escursioni in questo periodo

Falcon Hotel
Sant'Agata Feltria (Rn)

Hotel immerso negli Appennini, a pochi km dalle princiapli escursioni